Io consumatore
Sito ufficiale della Regione Siciliana
dedicato alla tutela dei consumatori e degli utenti

Utenze

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

1. Posso pagare la bolletta a rate?

Se l’utente deve pagare un conguaglio particolarmente elevato, è possibile rateizzare la bolletta: la rateizzazione e le sue modalità sono, normalmente, previste nella stessa bolletta di conguaglio.

2. Quando si può rateizzare la bolletta?

La bolletta può essere rateizzata: 1) quando il conguaglio è superiore al doppio dell’addebito più elevato delle bollette “a stima” (escluse le variazioni stagionali dei consumi); 2) se a causa di un malfunzionamento del contatore viene chiesto il pagamento di consumi non registrati dal contatore; 3) se all’utente dotato di contatore accessibile viene chiesto un conguaglio a causa di mancate letture.

3. Cosa devo fare per avere la rateizzazione della bolletta?

La rateizzazione deve essere richiesta entro i dieci giorni successivi alla scadenza della bolletta. Non si possono rateizzare importi inferiori a € 25,82 (luce) e € 50 (gas). La rateizzazione è suddivisa in numero di rate pari almeno al numero di bollette in acconto ricevute e, comunque, in minimo due rate.

4. Per quanto tempo devo conservare le bollette?

Le ricevute di pagamento delle utenze domestiche (acqua, gas, elettricità e telefono) devono essere conservate per 5 anni dalla data di scadenza del pagamento. Le bollette del cellulare vanno, invece, conservate per 10 anni.
Se i pagamenti vengono fatti non con bollettini postali ma con addebito sul conto corrente, bisogna conservare – sempre per 5 anni – gli estratti conto che ne attestano il pagamento.


 
 

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone
Tags: