Io consumatore
Sito ufficiale della Regione Siciliana
dedicato alla tutela dei consumatori e degli utenti

Internet

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

1. Come faccio a sapere se un’e-mail è in realtà un phishing?

Un’e-mail che chiede dati personali molto probabilmente è truffaldina poiché le banche non richiedono mai tali dati tramite posta elettronica. Se si hanno dubbi sulla veridicità di un’e-mail, contattate la banca o il sito che dovrebbe aver inviato la stessa, e chiedete informazioni. Alcuni filtri anti-spam riescono direttamente ad individuare tali e-mail.

 2. Ho ricevuto un’e-mail di phishing, cosa devo fare?

Non cliccare, né aprire mai il link presente all’interno dell’e-mail e, se lo ritenete, segnalate il caso alla Polizia Postale: è molto utile l’intestazione del messaggio, o header della email.

 3. Ho un figlio adolescente che naviga ogni giorno per ore su Internet; cosa posso fare per evitare che entri in contatto con malintenzionati?

Ecco alcuni semplici consigli per evitare che i ragazzi si espongono ai pericoli della rete:
- mettete il computer in una stanza che sia di continuo accesso a tutti i componenti della famiglia: non mettetelo nella sua stanza da letto; 
- condividete le esperienze telematiche del ragazzo, presenziando a quelle sessioni della navigazione dove vi è un maggior rischio di “brutti incontri” (ad esempio in “chat”, con l’ausilio di web camera); questo non significa che il minore non possa avere autonomia, ma questa deve essere sempre conseguenza della vostra fiducia;
- utilizzare quei prodotti software che fanno da filtro, inibendo l’accesso a contenuti ritenuti pericolosi; questi software, anche se non azzerano completamente i rischi, ne riducono di molto le probabilità;
- educare i giovani a:
a) non rivelare a persone sconosciute informazioni “sensibili” (orari di lavoro dei genitori, indirizzo ed utenze telefoniche, password di account in uso alla famiglia, etc.);
b) a non accettare appuntamenti reali e virtuali con persone che si definiscono minorenni e/o che si intrattengono su temi legati al sesso, o preannunciano proprie condotte penalmente rilevanti. 

 

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone
Tags: