Sito ufficiale della Regione Siciliana dedicato alla tutela dei consumatori e degli utenti
realizzazione sito
Os2.it Web Agency
La giurisprudenza del consumatore

©ASTORINA SRL

il canale YouTube di Io Consumatore

Tools

Scarica Adobe Reader e Adobe Flash Player per visualizzare i nostri documenti e video
Translate
seguici su Twitter

Assegni e bonifici: tempi più brevi

Home » News » Banche e Credito » Assegni e bonifici: tempi più brevi

Sono entrate in vigore le nuove regole per assegni e bonifici dettate dal decreto anticrisi Tremonti (dl 78/2009) e dalla normativa europea. Per quanto riguarda gli assegni, dal 1° novembre scorso, si sono accorciati i tempi di incasso e i giorni di valuta:
– assegni bancari: 3 giorni lavorativi per la valuta di accredito (è il giorno a partire dal quale la somma accreditata inizia a produrre interessi) e 5 giorni lavorativi per l’effettiva disponibilità della cifra sul conto corrente;
– assegni circolari, la valuta di accredito è di un giorno lavorativo, mentre la disponibilità effettiva è di 4 giorni lavorativi.
Per quanto riguarda i bonifici sono stati fissati dei tempi massimi di valuta e di disponibilità per il beneficiario. Gli interessi maturano a partire dal primo giorno lavorativo successivo all’arrivo del bonifico (valuta). La somma sarà disponibile sul conto al massimo 4 giorni lavorativi dopo l’arrivo del bonifico.
Sull’esecuzione del bonifico, dal 1° novembre è entrata in vigore la nuova normativa europea sui sistemi di pagamento che stabilisce un tempo massimo per l’accredito dei bonifici alla banca del beneficiario: 3 giorni lavorativi dalla data di accettazione dell’ordine di bonifico. Un termine che vale per i bonifici da e verso i Paesi Sepa (il mercato unico europeo dei pagamenti che comprende i 27 Paesi dell’Unione Europea più Islanda, Norvegia, Svizzera e Liechtenstein).

torna su